Obama ha perso

Il dibattito si intende e non certamente, o non ancora, le elezioni. Eppure quello che sembrava difficile da prevedere stando agli ultimi sondaggi, ovvero una gara all’ultimo voto, potrebbe tranquillamente diventarlo dopo quella che per Obama è stata la seconda grande debacle della campagna elettorale (dopo la “didn’t build that” quote che, tuttavia, fu sicuramente meno grave).

Obama ha perso il primo dibattito nettamente. Ha perso stando a tutti i sondaggi e stando alle impressioni di chi l’ha visto. Molti, anche tra i democratici, hanno commentato dicendo che sembrava “off” e aveva anche uno strano “body languange”. Non c’era la passione che era sempre riuscito a trasmettere e non c’è stato quel “surprise factor” a cui ci aveva abituati. Ora dopo un discorso a Charlotte durante la convention non eccezionale è la seconda grande situazione in cui il Presidente “does’t rise to the occasion”, non “brilla sotto i riflettori”.

Forse Obama ha tentato di essere troppo presidenziale e questo l’ha portato ad essere invece troppo “uptight”. Forse Romney è stato molto bravo. Certo non avrei mai pensato che Romney avrebbe potuto vincere un dibattito contro Obama, tanto meno stravincere, come sembra invece aver fatto. Forse Obama non ha neanche fatto cosi` male, ma ha ragione Christian Rocca quando dice:

Sta di fatto che oggi stiamo parlando di una cosa totalmente inaspettata, per quanto alla viglia del dibattito “camp Obama” aveva lasciato intendere che avevano paura perché Romney è più bravo nei dibattiti, cosa che secondo me rimane comunque non vera in generale (ma vediamo come vanno i prossimi a questo punto).

In ogni caso, provo ad offrire un’interpretazione alternativa  di quello che è successo: Romney è stato sicuramente bravo, aggressivo e sul pezzo, ma non può essere stato tutto merito suo, anche perché si pensava che avrebbe puntato ad una strategia simile a quella che ha usato. Secondo me, la prestazione di Obama è sintomo diretto di qualcosa che oggi non sappiamo e che sapremo tra dieci anni quando scriverà il suo memoir sugli anni alla Casa Bianca. Qualcosa che può andare da “avevo 40 di febbre” a “ero reduce da un grosso meeting NATO  sulle tensioni forti tra Siria e Turchia in cui hanno messo becco anche Cina e Russia “, a qualche altra cosa.

Obama ieri non era sé stesso. L’abbiamo notato tutti. Ora non può perdere i prossimi due dibattiti, specie considerando che quello vicepresidenziale tra Joe Biden e Paul Ryan è assolutamente imprevedibile negli esisti e può anche rischiare di andare malissimo.

Nonostante tutto mantengo il mio pronostico: almeno in termini di electoal votes il margine con Romney sarà maggiore di quello con McCain.

About these ads

One thought on “Obama ha perso

  1. Pingback: It’s not that close « DemSpeaking -Elia Nigris

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...