About me and this Blog

Sono giovane, democratico e riformista. Bocconiano, trasferito a New York. Liberale e Socialista. Rosselliano. Milanista. Tifo Yankees e Brooklyn, ma mi piacciono i Patriots. Master a NYU e una vecchia passione per il giornalismo e per la scrittura. Non mi piacciono i tabù e neppure i conservatori, specie quelli camuffati. Progressista e curioso viaggiatore. Amo il cinema, ma non sopporto i film doppiati. Leggo, ma mi piace guardare la televisione. Non toccatemi The West Wing, Dexter e House. Se devo ridere guardo Seinfeld e Curb Your Enthusiasm. Mi piace la politica, quella fatta bene. Mi piacciono le belle idee, da qualunque parte provengano. Non sono economista, ma ho studiato economia. Ero a Chicago quando hanno eletto Obama, la prima volta, e mi emoziono quando sento parlare Bill Clinton. Ho un debole per Veltroni. Lo so, lo so, Veltroni. Scrivo per divertirmi e ogni tanto per provocare. Ma mi leggono in pochi, quindi non funziona. A Milano giro solo in bicicletta. Mi piacciono le coppole. Le vacanze sono a Siracusa. A sciare si va in Trentino. Mi dilungo. Se il mio intento è quello di scrivere due righe, spesso diventano dieci. Il Metropolitan a New York è il mio museo preferito. Il NYT il miglior giornale al mondo. Non si dice mai no ad uno scopone e se giochiamo a poker non fidarti quando carico in pre-flop. Sono un pariniano. Mi piace il risotto alla milanese, ma un hamburger non si rifiuta mai. La musica si ascolta tutta, senza discriminare nulla. Se non sai chi è McLovin lascia perdere.

Questo è il mio blog. Disordinato dal 2009.