Musica antiregime

Nicola Di Bari come John Lennon e i Pink Floyd. La canzone ”Mia” dell’artista italiano figurava fra le 200 proibite dal regime militare che ha governato in Argentina fra il 1976 e il 1983, secondo un archivio ”declassificato” e reso pubblico dal Comitato federale di radiodiffusione argentino (Comfer).

Si sono dimenticati, pero`, l’artista italiano pericoloso (non non parlo di gigggi d’alessio, in quegli anni, per fortuna, non deliziava ancora le nostre orecchie), parlo, piuttosto, del geniale Apicella.

Mi sorge un dubbio, se le canzoni di john lennon e dei pink floyd potevano davvero dare fastdio al regime, non puo’ essere invece che, nel caso degli italiani in questione, si trattasse di una scelta legata al buon gusto? In quel caso, “chapeu” al regime.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...