Alla fine… ha ragione Walter

Alla fine, non so perche`, ogni cosa che esce dalla bocca di Veltroni mi fa pensare che siamo un paese di imbecilli e un partito di imbecilli giganti. Non solo perche` Walter Veltroni non riesce a dire cose sulle quali io non sia pienamente d’accordo, ma anche perche` Veltroni lo era segrtario del PD, quella persona capace di portare i riformisti di sinistra al governo, ma non abbiamo avuto la pazienza di aspettarlo. Noi (o meglio dire loro) se lo sono lasciati scappare. Non abbiamo capito che il 33,7% dei voti ad un singolo partito sono tantissimi e che, col tempo, si sarebbe potuto fare anche di piu`, pur perdendo qualche voto alla tornata successiva (le europee). Non abbiamo neppure capito che Veltroni ci ha messo la faccia, che Veltroni ha lasciato la prestigiosa posizione di sindaco di Roma pur entrare in un progetto (difficile gia` in partenza) in cui credeva davvero.

Io non riesco a trovare oggi, per quanto mi sforzi, qualcuno che riuscira` a portare il Partito Democratico al governo, ma spero di sbagliarmi. Franceschini, Bersani e Marino sono tre brave persone, non dei leader, non dei futuri Presidenti del Consiglio. Non lo era neanche Prodi un leader. Lo e` D’Alema, ma D’Alema ha per la testa i suoi interessi, perlomeno, ci metta la faccia, dico io.

Walter era il vero leader del PD, anzi Walter era il PD e lo hanno cacciato. Gli elettori e la dirigenza insieme e forse un po’ anche lui, da solo si e` cacciato dal suo sogno. I primi perche` non hanno capito che l’opposizione non puo’ essere fatta solo con slogan, manifestazioni e grida a porta a porta (credenza tutta italiana peraltro), ma anche con una silenziosa critica e con un necessario, iniziale, tentativo di collaborazione con il governo; gli italiani (di sinistra specialmente) non capiscono proprio che si perde credibilita` a criticare un governo dopo due giorni solo perche` non lo si ha votato (vedere dichiarazioni post-elezione di Obama da parte di John McCain per conferme).

I secondi, i dirigenti, perche`, loro, quel leader che dice cose giuste e che attira le folle lo ritenevano troppo pericoloso per i loro interessi. Per usare un veltronismo hanno usato l’io al posto del noi.

Lui invece forse pecca di quel coraggio che avrebbe dovuto portarlo a ricandidarsi alle primarie di ottobre, per chiarire una volta per tutte, che i democratici, quelli veri stanno con lui.

Intanto beccatevi questo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...