Patata bollente n.1

Bersani si trova gia` la prima gatta da pelare. A quanto pare 25 moderati vogliono lasciare il PD guidati da Francesco Rutelli.

Voglio vedere come il nuovo segretario gestisce la situazione; tanto per iniziare, il PD e` un partito che nasce con l’intento di una mediazione tra moderati e socialdemocratici, non e` un contenitore di socialdemocratici che sovrastano i moderati.

Per quanto io sia piu` vicino ad un’ala socialdemocratica, per quanto io sia stato, seppur  per breve tempo, nei Ds, trovo che la perdita della maggior parte di questi onorevoli sia un grave danno per il PD: sarebbe la dimostrazione che non siamo mai capaci di restare uniti e sarebbe la prova che il riformismo non avra` mai la possibilita` di avere un partito del 35% (ahi Veltroni!).

Chiedere loro di non andarsene e`, evidentemente, non abbastanza; bisogna agire in modo tale da dargli voce, bisogna coinvolgerli in un progetto nuovo, bisogna che non si crei un partito che e` uguale, in nomi ed organizzazione, ai Ds, perche` quelli erano un’altra cosa, quelli non erano il PD. Ricordiamoci che o ci teniamo un partito del 20% (se ci va bene) in cui si dicono sempre le stesse cose e in cui la CGIL e Repubblica decidono la linea politica oppure ampliamo i nostri orizzonti, apriamo le vedute e creiamo un partito del 35% che ha anime diverse, ma che ha anche una forza ben diversa (e un appeal ben diverso). Ma Bersani ci crede ad un partito del 35% o anche solo del 30%? Lo staremo a vedere.

Dobbiamo, inoltre, capire che la gente non ci vota perche` siamo belli o perche` “Noi siamo il Partito Democratico”, ma perche` dobbiamo rappresentarli; e` ovvio che se una parte moderata scappa, scappano anche i voti da chi sente che manca una rappresentanza moderata. E` ovvio che in un’ottica di alleanze con UdC fino a Vendola i voti rimangono sempre “li` intorno”, ma noi siamo proprio sicuri che ci fidiamo di chi ha governato con Berlusconi dal 2001 al 2006, da chi in alcune regioni Berlusconi lo appoggera`? Sappiamo benissimo che Berlusconi sa essere molto persuasivo quando deve convincere qualcuno, fino ad ora non c’e` riuscito, ma mai dire mai…

Insomma, questa e` la prima sfida del segretario, un sfida che dira` gia` subito chi siamo: dira` se siamo ancora il progetto del Lingotto o se siamo i figli opachi di Berlinguer.

3 thoughts on “Patata bollente n.1

  1. Continuate pure ad illudervi che l’introiezione del cattolicesimo integralista possa rilegittimare la Sinistra agli occhi dei moderati… non è con la folle corsa verso il Centro che si vincono le elezioni… si vincono le elezioni quando si comunica un messaggio, quando si fa capire la gente PERCHE’ la Sinistra dovrebbe vincere e non la Destra… purtroppo vedo che tutti sono interessati al COME e si divertono con i bilancini elettorali, piuttosto che ai programmi… chi vuole accontentare tutti, alla fine non accontenta nessuno (Socrate dixit).

  2. Non e` una questione di accontentare tutti e non e` neanche una questione di “introiezione del cattolicesimo integralista”. La mia e` un’analisi sul fatto che i cattolici (che tu chiami cattolici e io chiamo moderati -e tra i moderati c’e` anche un veltroni, che proprio clericale non e`-) del pd non possono essere sempre ignorati come non esistessero, perche` il pd non sono i ds e questo comporta il fatto che ci siano anche culture politiche diverse rispetto a all’atteggiamento sovente anticlericale (e non laico, due cose ben diverse) degli stessi ds (poi, io sono non credente e assolutamente laico, percio` partiamo anche da questo presupposto quando si legge cio` che scrivo).
    I moderati sono un’anima molto importante del pd, che non e` un partito di sinistra, ma un partito riformista, che non cerca alleanze, ma guarda al bipolarismo (magari non all’americana, ma due grandi partiti e altri due o tre partiti che sono comparse e niente di piu`). Per fare questo grande partito, il partito democratico, quello vero, quello di veltroni, il quale e` stato distrutto da alcuni (che adesso guidano il partito) per tutta una serie di motivi, non si puo’ fare a meno del cattolicesimo progressista, quello che incarnava Prodi, che incarna letta, che incarna Follini. Il pd e la sua deriva vecchio stile rischia di perdere non solo rutelli (che posso esse d’accordo non e` di per se` una grave perdita), ma rischia di farci perdere anche gente come Cacciari, di cui questo partito ha fondamentale bisogno. Se si voleva rimanere un partito sfigato del 20% come i Ds lo si diceva prima e non avrei perso tutto questo tempo a lavorare per qualcosa che non esiste. Non dire a me, veltroniano vero, che si vuole accontentare tutti, perche` e` proprio la politica delle alleanze che e` alla base di un tentativo di “accontentare tutti”, il pd, quello vero, l’unico possibile, quello veltroniano, con l’udc non si sarebbe mai alleato, e` l’ex comunista bersani, figlio del partito di berlinguer (il partito del compromesso storico, ti ricordo, con la dc) a volersi alleare con chi con noi non ha nulla a che vedere.

    Alla gente va fatto capire che noi siamo il riformismo, quello vero, gli altri sono il populismo e basta. Il fatto che si parli ancora di sinistra contro destra e` grave, tanto piu` che su molti temi non si puo’ neanche piu` parlare di sinistra o destra, di “comunisti’ o “fascisti”, perche` quella era la politica di mio padre non la mia. Sul tema dell’immigrazione c’e` una destra che la vede come noi, come sul biotestamento… questo vuol dire che limitare l’analisi a categorie e schemi del passato non ha senso, il fatto che su temi che dominano la politica di oggi (e che non esistevano neanche nella politica di ieri) noi siamo molto vicini ad un certo tipo di destra.

  3. (ovviamente stiamo giocando al gioco delle parti, io non odio cosi` tanto i ds e voglio davvero aspettare di vedere cosa fa bersani, prima di giudicare, la mia e` solo la politica ipotetica dei se e dei ma, per ora).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...