Ah si?!

Cvd...

D’Alema era il candidato ufficiale dei socialisti europei e se la sua nomina a responsabile della politica estera della Ue non è andata in porto, a vantaggio della britannica Catherine Ashton, la colpa è del premier italiano Silvio Berlusconi.

 

Per Schulz se Berlusconi avesse ufficialmente proposto il nome dell’ex ministro degli Esteri le cose sarebbero andate diversamente. “D’Alema non aveva un governo che lo sostenesse – racconta il capogruppo a Repubblica – Al contrario. Mi risulta che Berlusconi abbia ontattato alcuni primi ministri conservatori per chiedere di far cadere la candidatura”.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...