News da Palazzo Marino

Il nostro Consigliere Comunale Pier Francesco Maran su alcuni punti cruciali delle politiche giovanili a Milano.

GLI AUTOBUS DI NOTTE

Merita un capitolo a parte del Consiglio sulla mobilità la questione dei mezzi di notte, tema su cui mi batto dall’inizio del mandato in Comune.

Il Consiglio Comunale ha approvato la mia proposta di istituire il sabato sera una “sperimentazione di 6 linee “N” di trasporto pubblico attive da mezzanotte alle sei del mattino, con frequenza massima di 20 minuti e controllore a bordo”. Il Vice Sindaco De Corato ha annunciato che ATM sta già predisponendo un progetto operativo, naturalmente in sede di bilancio vanno verificati i finanziamenti. Chi, attraverso facebook, volesse sostenere il progetto può aderire a questo link.

Sempre nel capitolo mezzi di notte è stata accolta la mia proposta di garantire maggiore sicurezza sulla 90/91 e gli altri bus molto frequentati di sera che prevede dopo le 21 la sola apertura della porta anteriore (per permettere il controllo del titolo di viaggio) e la presenza a bordo di ogni mezzo di un controllore. Ritengo che questo sistema permetta di superare molte delle paure, denunciate da tanti utenti, che riguardano l’utilizzo delle linee di autobus serali. Oggi il Sindaco ha annunciato che il progetto verrà realizzato quanto prima, come da articolo di Repubblica.

IL CONSIGLIO STRAORDINARIO SUL TRAFFICO

Naturalmente abbiamo affrontato altri punti, oltre ai mezzi di notte.

Il Partito Democratico ha proposto la trasformazione dell’attuale ecopass in una congestion charge (pagano tutte le auto che entrano nell’area ecopass con tariffe diverse a seconda della classe di inquinamento e gli introiti vengono indirizzati alle politiche dei trasporti), ma la mozione è stata respinta con i voti contrari di PDL e Lega e l’astensione di Rifondazione e Lista Fo.

La sinistra radicale ha proposto le targhe alterne automatiche ogni qual volta si superi la soglia di inquinamento ma la maggioranza ha respinto la proposta, è passata invece la proposta PD di destinare tutti gli utili che il Comune ha acquisito da ATM per “investimenti tecnologici della rete tramviaria e metropolitana, a cominciare dagli scambi automatici per i tram”.

Sono stati approvati altri punti di indirizzo sulla promozione del passante ferroviario, maggiore investimento in corsie preferenziali e piste ciclabili, la sperimentazione dell’asservimento semaforico (gli autobus hanno sempre verde) nell’estate 2010.

A questo link uno speciale del sito Le Ragioni in cui intervengo sul Consiglio straordinario.

IL CONSIGLIO STRAORDINARIO SULLA CRISI ECONOMICA

Il fatto che il Sindaco Moratti non si sia fatto mai vedere in aula, oltre ad essere un abitudine, la dice lunga sulle politiche contro la crisi economica della Giunta.

A dire il vero anche gli ordini del giorno collegati al dibattito ce li siamo dovuti votare da soli: eravamo in seconda convocazione e il centro-destra era presente con soli 4-5 consiglieri.

Gli OdG principali riguardano l’attivazione immediata dei lavori della Fondazione welfare (già annunciata da oltre un anno) e l’utilizzo per programmi contro la crisi dei 19 milioni di euro dati dal Governo al Comune.

E’ stato poi approvato l’OdG del Cons. Corritore (PD) sui derivati del Comune di Milano in cui chiediamo al Parlamento di non inserire nelle norme sul processo breve il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. Se vi rientrasse infatti le banche che hanno truffato il Comune sui derivati la farebbero franca e i milanesi dovrebbero dire addio a 100 milioni di risarcimento.

BIBLIOTECHE UNIVERSITARIE APERTE LA SERA

Un emendamento al bilancio 2009 del Comune di Milano firmato da me e da Malagola (PDL) aveva destinato un fondo per la sperimentazione dell’apertura serale delle biblioteche universitarie, utilizzato poi dalla Statale per 20.000€.

Oggi mi è arrivata una lettera del Rettore Enrico Decleva che ci annuncia che il contributo ha permesso di prolungare dal 6 aprile al 30 giugno 2009 l’apertura serale delle biblioteche di Via Festa del Perdono e Via Conservatorio. “La grande partecipazione – scrive Decleva – ha dimostrato quanto l’iniziativa fosse necessaria.”

Vedremo se riuscire ad ottenere il rinnovo del finanziamento anche nel 2010, magari garantendo un’apertura lungo tutti i 12 mesi.

BIGLIETTINI DI NATALE

Il Ministro Brunetta qualche settimana fa si è lanciato, col suo solito stile a crociata, in una battaglia contro i bigliettini di Natale inviati dalle pubbliche amministrazioni.

Devo dire che sul tema sono pienamente d’accordo con il Ministro, nel mio mandato non ho mai inviato biglietti cartacei di auguri, mi sono limitato a ben più economiche email. Coerentemente il Comune di Milano qualche giorno fa ha annunciato l’interruzione della stampa dei biglietti di auguri … solo che li aveva già stampati.

Quindi in questi giorni sono in via di spedizione numerosi biglietti di auguri da parte di assessori, direttori di settore, consiglieri comunali come se il Ministro non avesse parlato. Ritengo sia un peccato ed un costo inutile.

A presto,

Pierfrancesco Maran

Consigliere Comunale

Gruppo Partito Democratico

Comune di Milano

Ottimo lavoro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...