Non che io sia di parte

Alla base del contenzioso tra Enac e Ryanair ci sarebbe la denuncia da parte della compagnia irlandese che misure di sicurezza previste dalla legge italiana siano insufficienti . Minacciano cosi` di sospendere il loro business in Italia fino a quando il nostro paese si adegui alle norme internazionali.

Alla base del clamoroso annuncio una legge italiana del 2000 che prevede l’utilizzo non solo del passaporto o della carta di identità nei voli interni ma anche di «altri documenti» come il porto d’armi o le tessere professionali purché rilasciate da una «amministrazione dello Stato». Ryanair sostiene che questa pratica è in contrasto con le leggi di sicurezza internazionali e ha innescato una braccio di ferro con l’Enac.

Come non dare ragione a Ryanair? Cioe` a momenti uno puo’ presentarsi in aereoporto con la tessera del tram e aspettarsi di partire? Ma stiamo scherzando, spero.

Non e` che qui si sta cercando di favorire le compagnie nazionali, per esempio, tanto per citarne una, Alitalia, facendo dispetti ai low cost stranieri?

One thought on “Non che io sia di parte

  1. Dici che vogliano favorire l’Alitalia? Io non ho avuto quell’impressione, in fondo il gruppo dei “salvatori della patria” si è solo portata via una compagnia per due spiccioli, con garanzie super, con un pacchetto di beni di gran lunga superiori al costo, oltre al fatto che “i salvatori della patria” erano i soliti nomi che girano in Italia da tempo…..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...