Banale

La storia di Bertolaso, legata a quella degli appalti in Sardegna e all’Aquila, oltre a quella dell’arresto del Consigliere Comunale di Milano Camillo Milko Pennisi per aver preso mazzette in cambio di favori edilizi, non lasciano perplessi, non creano in noi la giusta indignazione, ci scivolano addosso come il traffico a Milano od il ritardo dei Treni.

Sono storie di soldi, si sesso e di potere, le solite, da sempre. Storia di un’eredita` culturale che risale ai tempi della fine della Repubblica Romana, di quegli anni di corruzione che furono preludio del Principato e poi della fine. Sono, comunque, storie che ormai sono diventate noiose e prevedibili e alle quali la societa` non sa piu` reagire.

Pero`, in nome del garantismo, e` bene aspettare ad additare subito Bertolaso come un criminale senza scrupoli, magari lo e`, ma non spetta a noi dirlo, tanto piu` che lui le dimissioni le aveva date, e questo non e` da poco. Infatti, se il “caso Pennisi” (pensate davvero sia isolato?) sembra non lasciare dubbi, il coinvolgimento di Bertolaso in quelle vicende squallide deve ancora essere dimostrato.

C’e` pero` comunque qualcuno che ha ancora la capacita` di indignarsi e di dire quello che pensa, senza peli sulla lingua; costui e` Matteo Bordone e lo fa tramite le pagine del suo Blog.

Cio` che da` piu` speranza, e` triste dirlo, sono i commenti al suo post:

Io faccio il biologo. E la ricerca in Italia fa schifo al cazzo. E fa schifo al cazzo perchè un sacco di soldi, invece di darli alla scienza, vengono impiegati e spesi da individui che lavorano per lo stato (nello stato) il cui cervello è un inutile ammasso di vagine, macchine 4×4, sperma cieco e stupido, soldi, potere, cinico disprezzo della ragione a scapito di un grido disperato. […]

“Tra qualche giorno compie 30 anni e io mi chiedo come padre: che ho fatto per lui? Un cazzo”

La pompa ha sostituito il brindisi, alla fine dell’accorto concusso/concussore. E’ un evoluzione culturale che va verso il salutismo magari, meno alcool, prostate più sane.

[…]ad ogni modo quello che mi stupisce è che per quanto questi siano ricchi, potenti e famosi (discutono con la clinton…), non appena arriva una zoccola che glielo suga, questi decidono di buttare milioni (e farli guadagnare ad alcuni imprenditori, oggi sinonimo di magnaccia) senza ventilare nemmeno l’ipotesi di spendere meglio questi soldi (anche una diversione su un conto privato svizzero a mio avviso sarebbe una decisione più ragionata)[…]

il potere corrompe? o il potere seleziona chi è corruttibile? è il contesto a generare la corruzione? e, allora, da cosa è generato il contesto? l’Italia è realmente diversa dalla Francia, dalla Germania o dalla Danimarca? o, banalmente, è solo più volgare e sguaiata?

E ce ne sono altri ed altri ancora: questa e` la societa` che non ne puo’ piu` che sta per ribellarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...