Talk Show

Voglio fare un paio di considerazioni sul casino uscito fuori sui talk show; inizio col dire che non e` che i talk show siano fondamentali per il funzionamento della democrazia in Italia, considerarli tali è un’idiozia ed è un elemento paradigmatico dello squallore in cui è caduto il nostro dibattito politico; infatti, essi sono ideati male, condotti male, risultano essere fastidiosi, rumorosi e offrono palcoscenici immeritati a coloro che fanno delle grida, del populismo, degli attacchi all’avversario e degli slogan altisonanti, l’essenza della loro politica, come Di Pietro, i leghisti, i vari Bondi e Gasparri. Chi ci rimette sempre, in questi talk show politici, sono i moderati, che risultano essere in costante imbarazzo, dal momento che, per rispondere a tono sono costretti ad abbassarsi ai livelli pescivendoleschi dei “before-mentioned” Di Pietro, dei leghisti, di Bondi e Gasparri, omologandosi così a quella massa di fastidiosi ciarlatani e di anti-politici, invece, se tacciono, fanno la figura dei “mollaccioni” incapaci di rispondere a tono e dei moderati emblema del tanto fastidioso “ma anche”. Questo accade proprio perche` in Italia non esiste dibattito dove gli invitati non si parlano uno sull’altro, dove non gridano e non si maledicono e questo accade perche` in Italia i conduttori dei talk-show da Vespa a Floris, da Mentana a Santoro non sono poi cosi` capaci di fare il loro mestiere, basta guardare un qualsiasi Talk Show politico americano, inglese, tedesco…

Detto questo e` grave che in Italia non sembra essere possibile discutere di politica, sulla televisione di stato, prima di un’elezione importante come quella delle regionali. In ogni paese civile, in ogni democrazia, la televisione e` il mezzo attraverso il quale la gente si informa, ascolta i dibattiti e decide cosa votare. Solo che qui, veri e propri dibattiti tra i candidati principali non ce ne sono mai, chissa` perche`, e ci aggrappiamo a quegli squallidi talk-show, dove la Politica e` sempre in secondo: questa e` un’anomalia italiana, l’ennesima.

Bloccare i talk show per legge è un’assurda manifestazione di debolezza del governo, che dimostra di temere il confronto con l’avversario e cosi` preferisce ritirarsi codardamente; come al solito, pero`, in Italia non tutto e` come sembra o comunque niente puo’ avere un’interpretazione certa ed univoca: l’Italia è vittima di un’anomalia, Berlusconi, che è capo del governo e che controlla 6 delle 7 reti nazionali più seguite e nel momento in cui egli impedisce la messa in onda di talk show sulla rete pubblica, come risulta essere ora, a non voler essere sempre malfidenti, potrebbe esserci l’intento di bloccare sul nascere le critiche sul controllo degli spazi televisivi (cosa che comunque non e` perche`, pare, che sulle reti private essi potranno riprendere ad andare in onda).  Insomma, senza l’anomalia Berlusconi non ci sarebbe nessun problema di conflitto d’interessi nella questione, ma senza l’anomalia Berlusconi, non ci sarebbe neanche bisogno di impedire la messa in onda dei talk show prima delle elezioni. Resta il fatto che io sono convinto che parlare di censura sia esagerato, proprio perche` nei nostri talk show non viene fatta informazione ma propaganda.

Tirando le somme: i talk show sono di pessima qualita`, non servono mai a chiarire le posizioni delle parti politiche e sono solo luoghi dove individui che hanno in mano le sorti del paese si insultano per ore, chiuderli, pero`, non ha alcun senso politico e l’esigenza di farlo non ha nulla a che fare con il rispetto della parcondicio, semmai dovremmo lavorare, tutti, a migliorarli, a renderli guardabili, ad americanizzarli, magari rinnovandone le conduzioni. Insomma qui vogliamo piu` programmi alla 8 e Mezzo e meno Porta a Porta, per capirci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...