Mondi diversi

Derek Jeter e` il capitano degli Yankees e ne e` il simbolo dal 1996, quando e` arrivato in prima squadra dal “farm system” (le giovanili) della squadra di New York, la squadra per cui ha sempre tifato e l’unica per cui ha mai giocato (e con cui probabilmente mai giochera`), riuscendo sempre ad essere decisivo, specie nei playoff, quando il gioco si fa duro .

Jeter, numero due, e` diventato un simbolo dello sport e del “fair play”, amato come un dio da tutti i fan degli Yankees e rispettato da tutti i fan di baseball per la sua classe in campo e fuori, insomma, un po’ come Maldini o Facchetti nel calcio italiano.

E` per questo che quando Jeter, nella scorsa partita contro Tampa Bay, ha simulato di essere stato colpito dal lanciatore avversario, che invece aveva colpito la parte della mazza sotto le mani, riuscendo cosi` a guadagnarsi una immeritata “base gratis”, in America ne hanno parlato tutti i giornali e in tutte le trasmissioni sportive. C’e` anche da fare una precisazione. Oltre al fatto che a simulare fosse stato Derek Jeter (e non per esempio Alex Rodriguez, altro fortissimo e pagatissimo giocatore degli Yankees, rispettato nel mondo del baseball quanto Ibrahimovic in quello del calcio) nel baseball e negli sport americani, simulare non e` “parte del gioco”, non e` una cosa usuale, e` considerato “cheating”, barare, anche se poi (e anche questa e` una bella differenza rispetto al calcio nostrano) l’allenatore di Tampa Bay, Joe Maddon, espulso per aver contestato il giudizio arbitrale, ha detto che se fosse stato un suo giocatore a farlo, avrebbe approvato: “you gotta do, what you gotta do”, senza ipocrisie e lezioni di morale.

Insomma nel baseball un Pippo Inzaghi non sarebbe considerato uno furbo, ma “un baro” e oggi in molti si chiedono se i giudizi clementi rispetto al comportamento di Jeter derivino proprio dal fatto che ad agire cosi` sia stato proprio Derek Jeter. In ogni caso parliamo di mondi diversi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...