Fascisti, ex-fascisti, neo-fascisti e la destra che cambia

Ecco il mio nuovo articolo su The Post Internazionale:

MILANO –  DI RECENTE in Italia e` accaduto qualcosa di estremamente grave, anche se i media non hanno dato il rispetto e gli spazi dovuti alla notizia: fuori dal Liceo Classico Manzoni a Milano, si e` verificata una rissa tra alcuni ragazzi del Centro Sociale “Il Cantiere” e alcuni giovani dei gruppi di estrema destra, che, a onor del vero, si recano regolarmente a volantinare di fronte ai licei di Milano con il chiaro intento di provocare e nella speranza di arrivare ad un confronto fisico proprio con quei ragazzi di estrema sinistra troppo bigotti ed irresponsabili per capire che “le botte” non portano a nulla. Insomma, sembra di parlare degli Anni ’70. Nell’ultimo periodo, peraltro, abbiamo avuto segnali evidenti di un clima politico poco tranquillo: violenza, mancanza di rispetto per le norme democratiche, del pensiero e della libertà di espressione altrui; dopo gli ultimi eventi possiamo sembra tornare di attualità questa frase di Ennio Flaiano: “in Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti”.

Continua a leggere qui.

2 thoughts on “Fascisti, ex-fascisti, neo-fascisti e la destra che cambia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...