The Social Network: Paradigma di una generazione

Ecco qui la mia review del film “The Social Network” per il “The Post Internazionale”:

MILANO – OGNI singola epoca da quando esiste l’uomo é stata caratterizzata da “qualcosa o qualcuno” che ha radicalmente segnato quel particolare momento e, inevitabilmente, quelli successivi; a cambiare (letteralmente) il nostro mondo ci ha sempre pensato l’idea e poi l’invenzione di un uomo che non solo ha avuto questa grande intuizione ma l’ha, poi, trasformata da “potenza” ad “atto”. È quasi banale dire, quindi, che la nostra epoca é stata rivoluzionata da “Facebook” e dal suo inventore Mark Zuckerberg.

L’ultimo film di David Fincher (regista anche di “Fight Club”) parla proprio di questa storia: quella della nascita del più famoso “Social Network” al mondo e di Zuckerberg, il suo fondatore. Si può quindi, senza dubbio, dire che “The Social Network” é un’opera perfettamente riuscita: la regia é ottima, la recitazione superlativa, il copione é ben scritto e pieno di dialoghi di pregevole fattura (la sceneggiatura é di Aaron Sokrin, autore anche di West Wing); tutto questo fa da contorno ad una trama avvincente, interessante, fotografia della società attuale e, appunto, della “Generazione-Facebook”.

Per continuare a leggere clicca qui.

 

 

 

One thought on “The Social Network: Paradigma di una generazione

  1. Pingback: Assange, Zuckerberg o Scilipoti « DemSpeaking -Elia Nigris

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...