Chi ha orecchie per intendere

Su Europa, oggi, e` uscita questa intervista ad Alastair Campbell, che, per chi non sa chi e`, e` stato il compagno di avventura di Tony Blair da quando era all’opposizione fino a quando si e` dimesso dall’incarico di primo ministro per lasciare il posto a Gordon Brown.

Alastair Campbell ha appena scritto un libro di memorie sugli anni 1997-1999, i primi del potere al New Labour e nell’intervista parla di quello che quel governo di centrosinistra fece nei primi due anni a Downing Street:

…L’accordo di pace in Nord Irlanda. Subito dopo essere entrato in carica, Blair si era detto sicuro di riuscire a ottenere un accordo e così è stato.
Ci sono volute una pazienza incredibile e grandi qualità negoziali. Tanti avevano provato prima di lui, ma stavolta sembra avere funzionato. Ci sono molti altri risultati di rilievo: l’indipendenza della Banca d’Inghilterra, il reddito minimo dopo circa un secolo di lotte per averlo, la devolution per Scozia e Galles, Sure Start (una iniziativa di sostegno economico, modellata su simili progetti negli Stati Uniti, ndr) per aiutare i bambini delle famiglie più povere, il New Deal (una misura per combattere la disoccupazione di lungo termine, ndr). Potrei continuare. Resto sorpreso quando qualcuno dice che non abbiamo fatto granché nei primi anni di governo. E penso anche che il ruolo svolto dalla Gran Bretagna nel contrasto della pulizia etnica di Milosevic in Kosovo sia stata una delle più grandi realizzazioni di quel periodo.

Cose che potrebbero bastare per una decina d’anni e furono solo i primi due. Poi dice delle cose molto intelligenti anche su come bisogna intendere la politica e sull’economia:

Uno dei punti di forza di Tony come leader e come politico era quello di comprendere gli altri punti di vista. La Terza Via metteva insieme valori di centrosinistra con un approccio più conservatore all’economia.
Era un modo per dire che efficienza economica e giustizia sociale non potevano e non dovevano essere entità separate, ma due facce della stessa medaglia.
Penso che si adatti bene a molti diversi approcci alla politica.

Ecco, io do un consiglio ai politici e ai dirigenti del PD, piuttosto che spendere denaro a vanvera, magari, e dico magari, spendeteli per qualche consulenza con queste personalità, con David Axelrod (del team di Obama), con gente che era li` quando le grandi avventure riformiste degli ultimi anni sono partite.

Quelle esperienze hanno avuto (e stanno avendo) successo perché quei leader e quei partiti non perdevano tempo a discutere con chi si sarebbero alleati, non si ponevano neanche il problema se stare con i sindacati di sinistra o con quelli moderati, avevano coraggio e avevano un’idea e una visione da proporre al paese: insomma non si limitavano a dire “il governo fa schifo”, ma spiegavano ai cittadini cosa avrebbero fatto al posto del governo e come lo avrebbero fatto.

Ascoltatela questa gente, imitatela, e imparate da questa altra cosa molto intelligente che ha detto Campbell nell’intervista:

Miliband ha dimostrato di avere imparato la lezione delle cose andate storte. Ma è importante anche imparare da ciò che è andato per il verso giusto, e non è stato poco. È giusto, certo, imparare dagli errori, ma anche dai successi. Fissare obiettivi chiari. Lavorare duro sulla strategia. E cercare di ignorare il rumore.

Il PD non ha mai imparato dai suoi errori e non e` mai stato in grado di imitare i successi degli altri e, per finire, non e` mai riuscito a ignorare il rumore (e non ha ancora vinto una tornata elettorale da quando e` nato). Trattasi di Grande Slam.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...